> Siculiana - Siculiana
Siculiana

PICCOLO BORGO TURISTICO TRA STORIA E UN LITORALE INCONTAMINATO

 

 

A circa 20 km ad ovest di Agrigento, su una collina sorge Siculiana, piccolo centro (agli inizi del XIV secolo) che si sviluppò grazie all'impulso del nobile Gilberto Isfar e Corelles, ai piedi di un antico castello arabo (Qal'at-Sugul), che era stato ricostruito da Federico Chiaramonte,barone di Siculiana.

Secondo alcuni studiosi il nome Siculiana avrebbe due possibili origini: una romana Siculi Janua (Porta della Sicilia), l'altra araba Suq-al-Jani (Mercato di Giovanni).

 

PRINCIPALI  ATTRAZIONI – COSA VEDERE A SICULIANA

L' imponente Castello Chiaramontano costruito sull'estremità della crosta rocciosa che, con le sue torri - un tempo merlate - domina il paese.

Caratteristica è la struttura urbana del paese, dominata dalla cupola a strisce bianche e rosse della Chiesa Madre, di epoca barocca. All'interno, nella navata centrale, è la cappella del Santissimo Crocifisso, patrono del paese. In essa è venerato il Crocifisso Nero che vi fu portato nel 1611 dal castello dove era precedentemente conservato.

 

DA NON PERDERE

 ♦ L'itinerario naturalistico

A pochi chilometri dal paese si raggiunge la spiaggia di Siculiana Marina, lungo litorale tra i più belli e incontaminati di tutto il meridione d'Italia dove una natura selvaggia si specchia in un mare di cristallo.

Sempre nel territorio di Siculiana ricade la Riserva Naurale di Torre Salsa – gestita dal WWF - che preserva una delle aree più belle e selvagge della costa agrigentina, qui nidificano le tartarughe.Il suo litorale si estende per circa 6 Km ed è un'alternarsi di falesie, dune e immense e solitarie spiagge.

A ridosso della falesia vi sono dei terrazzi naturali dove si é sviluppato il paesaggio agrario. Questi terrazzi, ben modellati, sono incisi da alcuni     torrenti molto ramificati e profondi, come il torrente Cannicella e il torrente Eremita, che sfociano in mare costruendo incantevoli scorci scenografici. Attorno a questi terrazzi, da un lato la falesia e il mare e, dall'altro il paesaggio più impervio e montuoso che culmina nelle vette di Monte Stella con un versante a strapiombo sul mare, di Monte Cupolone sulla cui sommità si vedono segni delle cave di materiali inerti ormai in abbandono da anni e di Monte Eremita.
Tra monte dell'Eremita e il promontorio della Salsa - dove spicca il rudere della Torre Salsa - si scorge un'ampia depressione caratterizzata dalla presenza del torrente Salso detto "Pantano"

DISTANZA DA AGRIGENTO km 19  S.S.115

 

 

Un mix incredibile di spiagge bianche dalla sabbia finissima, natura incontaminata, inestimabili risorse storiche e archeologiche sparse in tutto questo litorale e poi l’arte, la cultura, il sorriso e l’ospitalità della gente del luogo Vuoi scoprire tutto questo patrimonio con il nostro aiuto? Seleziona e scegli le “strutture collegate“ Sono degli itinerari che vi condurranno e guideranno alla scoperta di questi luoghi, l’itinerario è arricchito anche di una scheda informativa (orari,  prezzi, gestore, riferimenti telefonici e quant’altro ecc. ) del museo, chiesa o palazzo, parco archeologico,  localizzato sulla mappa.

 

 

 VEDI LE STRUTTURE COLLEGATE 

Storia e Cultura

Notti
1