> Realmonte - Realmonte
Realmonte

 

LA CITTÀ DELLA SCALA DEI TURCHI

 

 

Realmonte è un piccolo centro poco distante dalla costa. Il suo nome deriva dal latino medievale “Mons Regalis”, che significa Montagna del Re. Il primo borgo venne fondato nel XVII secolo e precisamente nell’anno 1681, per volere del nobile feudatario don Domenico Monreale, che lo fece edificare a qualche chilometro dal mare per motivi di sicurezza.

Tra i secoli XVIII e XIX, la giurisdizione del casale, fu esercitata dalla nobile famiglia degli Alimena, duchi di Castrofilippo, i quali si occuparono anche del suo sviluppo economico e artistico.

 

PRINCIPALI  ATTRAZIONI – COSA VEDERE A REALMONTE

 Il suo patrimonio artistico presenta poche testimonianze storico- architettoniche; un monumento di una certa importanza che può  essere ammirato nel centro storico, è la Chiesa Madre, dedicata a San Domenico. Costruita nel Settecento, presenta una pregevole facciata esterna e una sola navata.

 

 

DA NON PERDERE

♦ L'itinerario naturalistico e archeologico. Negli ultimi anni il piccolo borgo ha visto un intenso sviluppo economico, legato soprattutto al turismo. Il territorio di Realmonte, infatti, posto sul mare, è innanzitutto ricco di splendide spiagge sabbiose, come quelle del Lido Rossello e Punta Grande; si tratta di tante piccole calette sabbiose a ridosso di suggestive falesie gessose a picco sul mare, separate l'una dall'altra da promontori scolpiti dal vento e dal mare, costituiti dalla stessa arenaria gialla con cui furono costruiti i templi dorici di Agrigento. Il mare che bagna le spiagge è turchese, cristallino e trasparente, meta per gli appassionati di immersione.

Il territorio comprende anche zone costiere rocciose, tra cui è ormai nota in tutto il mondo la splendida Scala dei Turchivero gioello della parte ovest del litorale agrigentino. Il turista giuge ormai a Realmonte da tutto il mondo e la Scala dei Turchi fa da principale attrazione. Ma il territorio comprende anche luoghi ricchi di storia e archeologia dal fascino unico. Spiccano la Torre di Monterosso, una volta luogo di avvistamento delle pericolose navi saracene,  e il sito archeologico della Villa Romana di "Durrueli" .

 

Il Teatro Costabianca. Magnifico teatro ubicato ai piedi della Baia di Capo Rossello ed edificato  alla fine degli anni ’80 del secolo scorso. La struttura, a cavea greca e di impianto tipicamente segestano, è stata edificata con perizia costruttiva, degna dei migliori teatri greci e romani,  gode di uno spazioso palcoscenico;  particolare ne risulta l’acusticache riproduce sonorità ed effetti tipici degli antichi teatri Greci. In estate vi si svolgono eventi musicali, teatrali e spettacoli di ogni genere.

 

La Cattedrale di Sale. Non distante dal centro abitato, in  contrada Scavuzzo, all'interno dell’antichissima Miniera di salgemma ( giacimento formatasi circa 6 milioni di anni fa e, adesso, una tra le più importanti fonti d’estrazione di sale presenti in Sicilia) è la Cattedrale di Sale. Un vero “tesoro”  a meno 100 metri sotto la superficie ed a 30 metri sotto il livello del mare. Infatti, accedendo tramite bus navetta e percorrendo gallerie e cunicoli di vari livelli, scavati dai minatori stessi, è possibile ammirare quello che è un tesoro unico al mondo sia per la sua ubicazione che per le sue caratteristiche. La struttura, ricavata dagli stessi minatori scolpendo direttamente la roccia salinapuò ospitare fino a 800 posti a sedere. È proprio qui che viene celebrata, il 4 dicembre di ogni anno, la messa di Santa Barbara, protettrice dei minatori.All’interno della Cattedrale troviamo varie opere, capolavori scolpiti nelle pareti di sale come i bassorilievi che raffigurano Santa Barbara, la Sacra Famiglia nella parete di destra e Gesù Crocifisso in quella di sinistra. Sono inoltre presenti, all’ingresso, due acquasantiere, ricavate da unici blocchi di sale e altri elementi religiosi, ricavati sempre scolpendo il sale, quali una cattedra vescovile, la mensa e l’ambone con annessi una croce ed un cero pasquale.

 DISTANZA DA AGRIGENTO km 16  S.S.115

 

Un mix incredibile di spiagge bianche dalla sabbia finissima, natura incontaminata, inestimabili risorse storiche e archeologiche sparse in tutto questo litorale e poi l’arte, la cultura, il sorriso e l’ospitalità della gente del luogo. Vuoi scoprire tutto questo patrimonio con il nostro aiuto? Seleziona e scegli le “strutture collegate“ Sono degli itinerari che vi condurranno e guideranno alla scoperta di questi luoghi, l’itinerario è arricchito anche di una scheda informativa (orari,  prezzi, gestore, riferimenti telefonici e quant’altro ecc. ) del museo, chiesa o palazzo, parco archeologico,  localizzato sulla mappa. 

 

 VEDI LE STRUTTURE COLLEGATE 

Notti
1