> Località

Raffadali
  LA CITTÀ DEI MONTAPERTO       A 16 Km da Agrigento, sullo spartiacque tra i fiumi delle Canne e Akragas, sorge Raffadali, centro prevalentemente agricolo, nato, come confermerebbe l’origine araba del nome (Rahl-fadil), su un antico insediamento musulmano. Ciò nonostante, la fondazione di Raffadali è stata datata dagli storici agli inizi del XVI secolo ad opera del nobile Pietro Montaperto.      PRINCIPALI  ATTRAZIONI – COSA VEDERE A RAFFADALI Tra i monumenti segnaliamo la cinquecentesca Chiesa Madre dedicata al...

Cianciana
   LA CITTÀ DEGLI STRANIERI     Cianciana è un piccolo centro posto su una collina a poco meno di 400 m. di altezza da cui si scorge anche il mare agrigentino. Gli storici fanno risalire il nome di questo piccolo comune all’esistenza di un’antica villa romana “Villa Chincana” edificata da qualche nobile patrizio proveniente dalla lontana Roma nei pressi del sito dove oggi insiste il centro abitato, tesi questa, confermata anche dal ritrovamento nella zona di alcuni reperti archeologici. Successivamente Chincana si ampliò d...

Menfi
  BANDIERA BLU 2017       Il centro, fondato nel 1698 da Diego Tagliavia Aragona, è stato uno tra i più colpiti dal disastroso sisma del 1968. Gravemente danneggiati furono i suoi monumenti tra cui la Chiesa Madre. Il Castello costruito da Federico II su un precedente forte arabo e intorno al quale Menfi si è sviluppata, è in stato di restauro.   PRINCIPALI  ATTRAZIONI – COSA VEDERE A MENFI Sono diversi i punti di interesse che possono visitarsi a Menfi. Ritroviamo architetture religiose, civili e militari e non manca...

Santa Margherita di Belice
  SEDE DEL "PARCO DEL GATTOPARDO"       Fondata nel 1572 da un membro della famiglia Corbera sul luogo dove esisteva la vecchia fortezza araba di Manzil-el-Siudi.  Fu distrutta dal terremoto del 1968 che ne cambiò l'aspetto. . Molti edifici settecenteschi oggi sono stati restaurati e fanno splendida mostra nel centro del Paese. Ma la notorietà del paese è legata al Parco del Gattopardo - visita il sito http://www.ilparcogattopardo.it - e, in particolare è conosciuto per la descrizione attenta e minuziosa che Tomasi di La...

Montevago
  CENTRO TERMALE ACQUAPIA       Anche Montevago, come gran parte dei centri della Valle del Belice distrutti dal terribile sisma del ‘68, è riuscito a risorgere dalle macerie. Con nuove costruzioni e nuove strutture architettoniche si è ridata vita al paese ricreando la storia e il tessuto sociale di un pezzo di Sicilia così tanto martoriato dagli eventi naturali. Oggi Montevago è in grado di rivolgersi ad un turismo di tipo termale. Il nuovo e moderno complesso idrotermale dell’Acquapia sorge infatti a qualche chilomet...

Sambuca di Sicilia
  IL BORGO DEI BORGHI - ITALIA 2016        Sambuca di Sicilia "la più bella fra le belle" - Borghi d'Italia, la prima classificata 2016   Sambuca di Sicilia sorge su un colle pianeggiante in prossimità della Riserva Naturale Orientata Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco (a nord) e del Lago Arancio (a sud): due autentiche attrazioni, per gli amanti della natura e della quiete. Sambuca di Sicilia, dove ancora si ammira un esempio integro di urbanistica islamica, fu fondata nell’827 dall’emiro Zabuth (lo splendido) e del suo co...

Burgio
  CITTÀ DI ANTICA TRADIZIONE DELLA CERAMICA     La cittadina evidenzia le proprie origini saracene nella tipologia della sua struttura urbana. La storia della sua fondazione presenta date piuttosto approssimative. Pare tuttavia che sia stata fondata dopo l’anno 1000 sulle rovine dell’antica città sicana di Scirtea. Successivamente conquistata dai musulmani durante la loro espansione in Sicilia, fu poi ripresa dai Normanni che sconfissero l’emiro Hamud. Con ben 19 chiese e due castelli Burgio possiede un grande patrimonio artistico che s...

Ribera
  LA CITTÀ DELLE ARANCE       Fondata nel 1630 da Luigi Guglielmo Moncada sul sito dell'antica "Allava". L'attuale nome deriva da quello di Maria Afan de Ribera moglie del fondatore. Antico feudo, il cui territtorio apparteneva alla cittadina di Caltabellotta, dopo varie vicissitudini storiche, alla fine dell' 800 ebbe un notevole sviluppo economico e socio-culturale. Ribera diede i natali nel 1818 a Francesco Crispi, l'insigne statista che fu anche Presidente del Consiglio nel 1887. Il clima, la posizione geografica, l'abbondanza delle acque dovuta all'at...
Notti
1